Stampa 3D per le Scuole

La stampa tridimensionale rende economico creare singoli oggetti per l'utilizzatore finale, sia per il consumatore privato, che per l'utilizzatore professionale.
Negli ultimi anni il costo delle stampanti 3D si è considerevolmente contratto, rendendole economicamente accessibili alle piccole e medie imprese ed al consumatore privato.

Nell'ambito professionale le stampanti 3D offrono un grande potenziale, velocità e semplicità di realizzazione per la verifica delle produzione di nuove applicazioni, in particolare per la realizzazione di prototipi di componenti di apparati più complessi. Permettono di realizzare una prototipazione rapida con velocità e costi decisamente contenuti e con la possibilità di poter ottenere forme anche molto complesse, impossibili da realizzare con le lavorazioni tradizionali. 

Nell'ambito del consumatore privato offrono la possibilità di una facilità d'uso favorendone l'utilizzo per oggetti, gioielli, giocattoli, parti di ricambio, accessori, e qualsiasi produzione legata alla creatività e fantasia del singolo individuo.

Esistono librerie, disponibili in internet, dove l'utilizzatore privato può trovare milioni di oggetti catalogati e gratuiti per realizzare qualsiasi oggetto e prendere dimestichezza con l'utilizzo della stampante 3D e realizzare oggetti di utilizzo personale.
Si possono utilizzare diversi materiali per la costruzione di oggetti.

I materiali principali utilizzati nelle stampanti 3D sono:
ABS (Acrilonitrile butadiene stirene)
PLA (Acido polilattico), materiale completamente biodegradabile
NYLON


Tutte le materie plastiche sono estremamente elastiche e resistenti ma con caratteristiche molto diverse.

ABS: Acrilonitrile-butadiene-stirene è un materiale termoplastico che può essere stampato sia ad iniezione che a estrusione. E'estremamente resistente agli aggressivi chimici ed il suo alto punto di fusione (240-250°C) permette la creazione di oggetti sottoposti a stress chimico come contenitori e serbatoi e, unita ad una alta resistenza allo stress meccanico, permette di utilizzare questo materiale per componenti meccaniche anche estremamente complesse garantendo un'elevata resistenza e mantenendo un'ottima elasticità nel tempo. È il materiale con cui sono realizzati i blocchi del Lego.

PLA: Acido Polilattico, è un biopolimero derivante dall’amido di mais e completamente biodegradabile e fonde ad una temperatura più bassa (180-220°C). Per la varietà di colori, la trasparenza del materiale e la versatilità nella stampa, è perfetto per costruire oggetti funzionali legati alla sua maggiore elasticità, come per esempio la creazione di oggetti come molle o simili.

NYLON: è una famiglia particolare di poliammidi sintetiche. E' perfetto per componenti meccaniche che richiedono robustezza e resistenza all'usura e agli aggressivi chimici. Le possibilità di utilizzo sono varie, come il recupero e la riparazione di oggetti ove non esistono più i ricambi o avrebbero un costo troppo elevato.

Precisione

La risoluzione della stampa può essere variata tra 0,1mm e 0,35mm per avere sempre il risultato ottimale di stampa in ogni situazione.

Performance

Grazie al firmware della stampante e allo sviluppo hardware/software gestito direttamente del nostro team tecnico è possibile raggiungere velocità di stampa fino a 180mm/s.

Grande Supporto

Il nostro team tecnico è in grado di supportare l'utilizzatore per risolvere ogni tipo di necessità e analizzare ogni aspetto della stampa 3D.

image

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci.

  

EU Cookie Directive Module Information